Speranza - Probabile una terza dose

Speranza - Probabile una terza dose

Chi di "Speranza" vive... di "Speranza" muore!

Autore: Cosimo Mercuri

Il "ministro" Roberto Speranza, ospite di Che tempo che fa, ha parlato di una terza dose "probabile" e anche di mascherine al chiuso.

"In questo momento (afferma Speranza) non abbiamo certezze assolute, ma tutti i nostri 'scienziati' ci dicono che sarà molto probabile dover ricorrere ad una terza dose come 'richiamo necessario', eventualmente potranno esserci modifiche dei vaccini per poter coprire meglio alcune 'varianti'. Io ho 42 anni, dopo il 3 giugno potrò anche io avere il vaccino. Ho scelto di vaccinarmi presso il mio medico di famiglia e credo sia giusto: dobbiamo passare da una fase di straordinarietà ad una fase di ordinarietà nella gestione di questa epidemia. Oggi dobbiamo correre e recuperare un vaccinato in più, ma se penso ad un periodo più lungo dobbiamo tornare ad una gestione ordinaria".

 

Per essere piú chiari si può dire che le quattro principali aziende che producono questi vaccini "COVID" non hanno mai immesso sul mercato un vaccino prima del COVID (Moderna e Johnson & Johnson), e sono pluricondannate (Pfizer e AstraZeneca).

Moderna ha cercato di "Modernizzare il nostro RNA" (da qui il nome della società) per anni, ma non è mai riuscita a portare sul mercato prodotti di successo, ed è stato molto bello per loro ottenere un grosso finanziamento governativo per continuare a provarci.

Speranza probabile terza dose

 

Tutti i maggiori produttori di vaccini (tranne Moderna) avevano pagato decine di miliardi di dollari di danni per altri loro prodotti che avevano immesso sul mercato, pur sapendo che avrebbero causato lesioni e decessi, basta ricordare, per esempio Vioxx, Bextra, Celebrex, Thalidomide e gli oppioidi.

 

Se le aziende farmaceutiche scelgono intenzionalmente di mettere sul mercato prodotti dannosi quando possono essere citate in giudizio, perché dovremmo fidarci di un prodotto su cui non hanno alcuna responsabilità?

 

RIPETO: Tre dei quattro produttori di vaccini "COVID" erano stati citati in giudizio per prodotti che avevano immesso sul mercato, pur sapendo che avrebbero causato danni e decessi.

 

Johnson & Johnson ha perso cause importanti nel 1995, 1996, 2001, 2010, 2011, 2016 e 2019. (Per quel che vale, i vaccini contengono anche tessuti di cellule fetali abortite)

Pfizer ha il record del più grande risarcimento penale della storia. Hanno perso così tante cause che è difficile contarle. Potete controllare la loro fedina penale qui. Forse è per questo che stanno chiedendo che i Paesi in cui non godono ancora dello "scudo penale" mettano da parte fondi per coprire le cause per danni da vaccino.

 

E la lista continua...

 

E sulle mascherine al chiuso, "credo (ha continuato Speranza) che non dobbiamo avere fretta di abbandonare queste abitudini. Facciamo un passo alla volta. Penso che nei luoghi al chiuso abbiamo davanti un tempo significativo in cui dobbiamo conservarla. Dobbiamo mantenere prudenza e cautela. La mascherina non è un prezzo enorme, in una fase di transizione possiamo permetterci una cautela in più. Quando i nostri 'esperti' ci diranno che ci sono le condizioni, la toglieremo prima all'aperto e poi al chiuso", dice, prima del messaggio di chiusura. "Io sono sempre stato considerato quello più duro, il rigorista. Dobbiamo mantenere questo atteggiamento di fiducia e prudenza. Le 'regole fondamentali' non stravolgono l'esistenza: mascherina e distanziamento sono compatibili con una vita sostanzialmente 'regolare e normale'. Non dobbiamo dimenticare i giorni difficilissimi che abbiamo passato".

 

"Mascherina e distanziamento" li ha definiti come qualcosa di "normale e regolare"...

 

La letteratura medica degli ultimi 45 anni è comunque coerente e inequivocabile: le maschere sono inutili nel prevenire la diffusione di malattie e infezioni, sono elementi decisamente antigenici che diffondono esse stesse batteri e virus!

 

Da notare!

Il modello sociale cinese è diventato il punto di riferimento per tutti i programmi che gravitano intorno al "Grande Reset".

 

L'aspirazione "dell'élite" finanziaria e politica occidentale è di riproporlo in versione integrale in Europa e in America.

Le dinamiche del "Great Reset" stanno prendendo forma velocemente in seguito a situazioni e circostanze ad esso favorevole e tutto sembra confluire verso un obiettivo comune: creare un'unica mentalità. Il modello del Paese comunista rispecchia alla perfezione i propositi del "Nuovo Ordine Mondiale"; la cultura, infatti, si incentra su disciplina, ordine e tecnologia.

 

Inoltre, il governo cinese ordina l'abolizione delle chiese e controlla il cristianesimo con l'accusa che la religione possa sviare cittadini. La fedeltà, infatti, deve andare solo allo Stato. È proibito parlare del ritorno di Gesù. I cristiani vengono reclusi, torturati e arrestati solo perché si incontrano e pregano. Nonostante le difficoltà, sono circa 80 milioni i cinesi che professano il cristianesimo e la maggior parte di questi movimenti continua a crescere. La Cina, però, sogna di sradicare la religione; secondo il PCC si deve essere devoti solo al proprio Paese, non c'è spazio per Dio. Al fine di raggiungere tale scopo, si è deciso di riscrivere la Bibbia. In questo modo i cittadini vengono "accontentati", messi a bada, dando loro l'impressione di credere in qualcosa. Nella nuova "Bibbia di Stato" il Vangelo viene modificato, Gesù è colui che scaglia la pietra e l'insegnamento dell'amore viene meno perché, stando alla religione del dragone, deve essere sempre eseguita la pena ed esercitato il controllo delle masse.

 

Il governo mondiale persegue degli obiettivi chiari: avere un'unica moneta, un'unica religione, un unico pensiero, e la dittatura cinese risulta essere il modello ideale, quello da imitare (Apocalisse 17:13, 17).

 

Solo chi resisterà fino alla fine ce la farà. Solo soprattutto chi riesce a cogliere la visione spirituale riuscirà ad arrivare in fondo al traguardo.

Sta al singolo individuo scegliere se consegnarsi al mondialismo e abdicare alla propria intelligenza e umanità pagandone un prezzo molto alto, come sta già avvenendo con i casi di persone morte dopo il vaccino, oppure se scegliere di schierarsi contro questo disegno anticristiano che vuole distruggere l'umanità per renderla un ammasso di bestie senza dignità e diritti.

 

Solo chi avrà la forza e il coraggio di difendere la propria libertà ce la farà. Gli altri si annienteranno con le loro stesse mani.

 

"In te non brillerà mai più luce di lampada, e non si ascolterà mai più in te voce di sposo e di sposa; perché i tuoi commercanti erano i magnati della terra e perché tutte le etnie sono state sedotte (illuse, deviate e portate) nella tua FARMAKEIA" (Apocalisse 18:23)

 

Farmakeia, farmacia, drogati dalla somministrazione di veleni da parte di "stregoni" e "mercenari"!

 

La campagna di distribuzione di vaccini sperimentali con gravi effetti collaterali procede in maniera serrata e le finte riaperture di maggio e le prossime di giugno "potrebbero" essere condizionate dall'avere in tasca il "pass verde", "che impone" tamponi e vaccini

 

Chi di "Speranza" vive... di "Speranza" muore!

Il presente sito ha carattere amatoriale e non costituisce per definizione una effettiva fonte di notizie e informazioni a carattere periodico e ricorrente.
Marchi, loghi ed immagini presenti sul sito, se non diversamente specificato, appartengono ai rispettivi proprietari e di chi ne detiene i diritti ovvero da un link al sito del proprietario.